+39 0942 791523
  • Consegna -50% per ordini superiori a 69,00 euro
  • Sconto 5% sul primo acquisto
  • Reso gratuito
0 account

Insetti che danneggiano le rose: foglie bucherellate e boccioli rovinati

Insetti dannosi per le rose: foglie bucherellate e boccioli rovinati

Avete notato che le vostre rose hanno foglie bucherellate e boccioli rovinati? Attenzione agli insetti dannosi, si tratta di un fiore che ha molti nemici. Eccone 4 davvero pericolosi.

Megachile delle rose

Se le foglie del roseto si presentano bucherellate, potrebbe trattarsi di Megachile delle rose. Questi insetti, simili alle api, di colore scuro e ricoperti di una leggera peluria grigio-rossastra, raggiungono da adulti i 10-13 mm di lunghezza. Le femmine con le mandibole provocano dei buchi semicircolari sui bordi delle foglie, non se ne cibano, ma usano i lembi finemente ritagliati per costruire il proprio nido. Agiscono generalmente in estate, tra giugno e agosto. Se il danno è modesto non si interviene, se consistente invece è opportuno utilizzare un insetticida.

Tentredine nera delle rose

Foglie bucherellate potrebbero anche essere causate dalla Tentredine nera delle rose. Lunghe all’incirca 5-6 mm, le femmine depongono le uova all’interno dei piccioli fogliari proteggendo l’ovideposizione con una sostanza schiumosa che fa annerire e dilatare le fibre vegetali. Le larve colonizzano poi la pagina inferiore della foglia, nutrendosene in modo famelico partendo dalle nervature e tendendo a scheletrizzarla. La primavera e l’estate sono le stagioni in cui possono verificarsi le infestazioni di questi insetti. Alla prima comparsa di deposizione, i piccioli infestati vanno immediatamente eliminati. Sulle larve invece si interviene con insetticidi specifici.

Argide della rosa 

L’Argide della rosa è un imenottero lungo 10 mm che si divide in due sottospecie: L’Arge pagana di colore nerastro e l’Arge rosae con un caratteristico torace giallo. L'addome è in entrambi i casi giallognolo, mentre le ali sono trasparenti. Le larve sono invece verdognole con tubercoli neri. A danneggiare le rose sono sia le larve, erodendo i lembi delle foglie partendo dai margini, sia gli esemplari femmina adulti che effettuano delle incisioni sui rametti della pianta per deporvi le uova. Queste lesioni portano a necrosi e agevolano lo sviluppo di malattie fungine.

Cetonia Aurata

Se notate che bocciolo o fiore sono smangiucchiati, potrebbe trattarsi di Cetonia aurata, un coleottero che attacca boccioli, stami, pistilli, petali di rosa. Le larve crescono dentro le cavità che si sono formate all’interno della parte legnosa della pianta. Non esistendo prodotti specifici efficaci per questo insetto, è consigliato procedere alla raccolta manuale degli adulti, preferibilmente la mattina quando sono intorpiditi. 

Come combattere gli insetti che danneggiano le rose

Abbiamo detto che per la Cetonia aurata non ci sono rimedi sul mercato, nel caso di Megachile, Tentredine e Argide bisogna ricordare che si tratta di impollinatori, e quindi è opportuno intervenire solo nel caso di infestazioni massicce. In queste situazioni estreme, si rivela di grande aiuto Decis Jet, un insetticida piretroide a base di Deltametrina rapido ed efficace.  La sua speciale formulazione contenente olio vegetale aumenta la durata di azione del principio attivo e garantisce un maggiore rispetto per l’ambiente.

Una pianta forte e sana è più resistente agli attacchi degli insetti, ecco perché una buona concimazione può fare la differenza. Per il giardino, Sala Laurus consiglia Nutri One granulare, un concime microgranulare a base di estratti vegetali e microelementi che favorisce la radicazione e lo sviluppo delle piante, oltre a rendere il vostro roseto più resistente, rafforzandone le difese endogene. Per le rose in vaso, privilegiate One liquido (disponibile in confezioni da 500 ml o 1 litro), un prodotto concentrato organo-minerale che accelera il naturale metabolismo delle piante assicurando risultati visibili in breve tempo. Per una colorazione più intensa, vivace e duratura, Fullcolor Max è è una soluzione a base di sali di magnesio e calcio che garantisce la produzione di fiori più colorati e brillanti. FullcolorMAX può anche essere usato sui fiori recisi per prolungarne la durata.